lievitazione pizza

Lievitazione pizza in frigo: come fare

Forse non tutti sanno che, è possibile la lievitazione della pizza in frigo, ecco come fare e quali sono gli errori più comuni che si commettono nella preparazione della pizza. In molti sostengono che la lievitazione in frigo comporta una pizza morbida e gustosa, dove non si sente affatto il lievito. Non solo, la ricetta per prepararla è facilissima.

Non tutte le farine sono adatta per preparare la pizza. Spesso e volentieri ci capita di preparare la pizza, e di non riuscire a fare l’impasto desiderato. Perché accade ciò? Appunto perché non tutte le farine sono uguali. Gli ingredienti principali della pizza sono farina ed acqua, che una volta entrati in contatto e lavorati, a mano o con l’impastatrice, iniziano a modificarsi e creare il famoso impasto per la pizza. Tra le modifiche più importanti troviamo la formazione del glutine, importantissimo, perché crea il sostegno adatto allo stesso impasto e fa si che i gas che si producono durante la lievitazione, rimangano al suo interno.

LEGGI ANCHE:

Come impastare la pizza

Impasto pizza Sorbillo: ricetta

Lievitazione pizza in frigo: come fare

Ecco perché non tutte le farine sono adatta alla pizza. Alcune sono da preferire per la preparazione dei biscotti, dove ad esempio non è necessaria la formazione del glutine, altre sono perfette per la pizza, ed altre ancora sono l’ideale per i panettoni, ad esempio, dove la presenza del glutine deve essere particolarmente alta, perché lo scheletro dell’impasto deve trattenere uva passa, canditi e scaglie di cioccolato.

Purtroppo nei supermercati non sempre si trovano le farine adatte alla pizza, la maggior parte di queste sono farine deboli. Quindi se la pizza non viene bene, sappiate che la colpa non è tutta vostra. Detto questo, allora qual’è la farina adatta per la pizza? Tra le migliori farine troviamo quella del Mulino Marino, dell Mulino Bongiovanni e del Molino Caputo.  Si trovano facilmente on line, ma ovviamente non potete acquistarne solo un pacco, ci sono delle quantità minime.

Una volta trovata la farina giusta, ecco come fare la lievitazione della pizza in frigo.

Ingredienti

  • 1 kg di farina per pizza
  • 530 gr di acqua tiepida
  • 22 gr di sale fino
  • 6 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero

Procedimento

  1. Sciogliere il lievito in 30 gr di acqua tiepida e 1 cucchiaino di zucchero e far riposare per 10 minuti.
  2. Sciogliere il sale in 500 gr di acqua tiepida ed iniziare ad impastare con la farina.
  3. Aggiungere poi il lievito sciolto ed impastare fino ad ottenere un panetto liscio omogeneo ed elastico.
  4. Coprire con pellicola trasparente e far riposare per 2 ore.
  5. Prendere l’impasto e fare un giro di pieghe del pane, ovvero stendere un pò l’impasto, ripiegare su sè stesso e impastare di nuovo.
  6. Dividere l’impasto in 6 panetti, adagiare i panetti in teglie spolverate di farina, sigillare bene con pellicola trasparente e far lievitare in frigorifero per 6-8 ore.
  7. Due ore prima di infornare, tirare fuori i panetti dal frigorifero e lasciarli a temperatura ambiente.
  8. Stendere, farcire ed infornare.

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*