come fare pane con cremor tartaro

Come fare il pane con cremor tartaro

Preparare il pane a casa è una delle espressioni più belle e vere dell’arte culinaria, un piacere da condividere in famiglia, una bontà da gustare insieme in tutta sicurezza e genuinità.

Come altri impasti, anche il pane necessita di lievitare e per farlo ha bisogno di agente esterno, il lievito.

In cucina esistono numerose possibilità di scelta in fatto di lieviti. Esistono quelli più tradizionali, come il lievito di birra, il lievito fresco, secco, in polvere,  e poi c’è una soluzione più naturale, nuova, utilizzata spesso in sostituzione ad altri tipi di lievito, soprattutto se si è intolleranti ai lieviti. Si tratta del cremor tartaro.

pane con cremor tartaro
pane con cremor tartaro

Fare il pane con il cremor tartaro è una soluzione alternativa alle preparazioni tradizionali, una risposta ai tanti dubbi legati alle problematiche di intolleranze alimentari causate da lieviti, la scelta di vegetariani e vegani per tutte le preparazioni culinarie interessate dal processo di lievitazione.

Il cremor tartaro, infatti, è un agente lievitante naturale, un sale acido estratto dall’uva che contiene proprietà lievitanti naturali. Questo agente può essere impiegato da solo o in abbinamento a del bicarbonato di sodio affinché la sua azione lievitante possa agire in modo efficace, istantanea, mantenendo impasti morbidi e leggeri, senza appesantire gusto e consistenza degli impasti così come lo stomaco di chi consuma questi alimenti.

Questo lievito naturale, anche conosciuto ed etichettato come “polvere lievitante”, è assolutamente privo di agenti stabilizzanti, presenti al contrario nei più tradizionali lieviti chimici, che possono avere origini animali e per questo non essere consoni al consumo da parte di vegani e vegetariani.

utilizzo cremor tartaro
utilizzo cremor tartaro

Oggi il cremor tartaro è uno dei lieviti più scelti da numerose pasticcerie, vegane e non, per la sua genuinità e naturalità, per la preparazione di dolci e alimenti salati che hanno la necessità di mantenere una certa morbidezza, leggerezza e sofficità.

Leggi anche: 10 dolci con cremor tartaro.

Sostituire i comuni lieviti con il cremor tartaro in preparazioni casalinghe, come può essere quella del pane, è molto facile perché è sufficiente sostituire le quantità del lievito classico previsto da ricetta con metà cremor tartaro e metà bicarbonato oppure con le dosi equivalenti totali delle bustine di cremor tartaro già unito al bicarbonato.

Il ristato darà impasti morbidi, leggeri, digeribili e anti-intolleranza.

Leggi qui la ricetta del pane morbido di riso o grano saraceno preparato con il cremor tartaro.

Nonostante il suo utilizzo nelle preparazioni casalinghe non sia ancora diffusissimo, si tratta di un prodotto che oggi più di ieri si può trovare con minori difficoltà.

Se, infatti, un tempo lo si poteva acquistare solo in farmacia, generalmente puro da aggiungere poi al bicarbonato, oggi lo si può trovare comodamente anche nei principali negozi di alimentazione biologica e nei supermercati più forniti in comode bustine già pronte all’uso.

Il consiglio, se si fa fatica a trovare il cremor tartaro, è, una volta trovato di acquistarne in quantità in quanto si tratta di un prodotto dalla lunga durata (anche di anni) che quindi può essere facilmente conservato senza paura di farlo scadere.

cremor-tartaro
cremor-tartaro

Se difficile da reperire, il cremor tartaro può essere facilmente sostituito nelle preparazioni dolci e salate da ingredienti “naturali” come succo di limone o aceto, albumi d’uovo e zucchero. Leggi anche: Come sostituire il cremor tartaro.

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*