Si tratta di uno dei dolci tipici del periodo natalizio in Lombardia. Non è il panettone, ma la Veneziana, un dolce simile per tipologia di pasta e preparazione, ma senza canditi o uvetta.

In questa ricetta, tratta da dolcisenzaburro.it, è la versione della Veneziana senza burro, quindi particolarmente indicata per chi, per motivi diversi, non include il burro nella propria alimentazione o semplicemente per chi vuole provare una soluzione differente, più sana perché preparata con un sostituto del burro, in questo caso l’olio che risulta più leggero e sano.

Oltre al burro, questa ricetta della Veneziana milanese esclude anche il latte risultando così adatta anche a intolleranti di questo alimento.

Gli ingredienti sono molti, la lista è abbastanza lunga, ma la sua preparazione è piuttosto semplice.

I tempi di preparazione sono, invece, piuttosto lunghi perché come per il panettone, anche la Veneziana è un dolce che deve lievitare e per farlo deve essere lasciata per più di due ore in forno a luce accesa.

Solo così l’impasto potrà lievitare bene e acquisire quella morbidezza che conquista tutti, grandi e piccoli.

La morbidezza e la sofficità dell’impasto sono caratteristiche inconfondibili di questo dolce milanese la cui copertura a base di zucchero e mandorle risale agli anni ’30 e si ispirava ai merletti veneziani, da cui appunto il nome di Veneziana.