I tartufi di Pandoro sono una delizia per il palato. Nella versione qui presentata, al cioccolato e cacao amaro, in ogni singolo tartufo c’è il tripudio del cioccolato.

La scelta è caduta su un cioccolato fondente extra, adatto anche a vegetariani e vegani, ma ciò non toglie che i piccoli tartufi possano essere preparati anche con dell’altro cioccolato, al latte o persino bianco.

La ricetta prevede una preparazione semplice e veloce nella quale si realizza un composto a base di Pandoro, cioccolato fuso, cacao amaro e caffè che, suddiviso in palline (i tartufi) sarà successivamente ricoperto con dell’altro cioccolato fuso, dell’altro cacao e la farina di cocco.

Non è prevista l’aggiunta di zucchero, latte, latticini, uova o farine, dunque si parla di un dolce estremamente semplice, poco calorico e quindi adatto proprio a tutti. Grandi e bambini adoreranno questi piccoli tartufi nei quali è riciclato il Pandoro avanzato durante il Natale – chiaramente se celiaci e intolleranti o vegani anche il Pandoro dovrà essere senza glutine e senza ingredienti di origine animale.

I tartufi di Pandoro sono dolcetti perfetti da portare in tavola all’ultimo dell’anno, a Capodanno oppure anche a Natale se si intende presentare un dolce diverso dal Pandoro da gustare in modo classico.

Questa stessa preparazione può essere fatta anche sostituendo il Pandoro con il Panettone o la Veneziana, che sono gli altri due dolci natalizi che, in genere, vengono acquistati o regalati in abbondanza.

A questo proposito sono anche tanti i dolci a base di Pandoro, Panettone o Veneziana che si possono preparare nelle feste, così da utilizzare tutti i dolci classici avanzati oppure semplicemente per portarli in tavola con altra veste.

Leggi: Dolci a base di Pandoro: 10 ideeDolci a base di Panettone: 10 ideeDolci a base di Veneziana: 10 idee