I biscotti con Veneziana sono molto simili al Cantucci, gli assomigliano per forma e aspetto esteriore, ma anche nel gusto.

La loro preparazione è molto semplice, piuttosto veloce e a base di farina, uova, zucchero, lievito vanigliato e mandorle intere.

Una volta uniti tutti gli ingredienti e amalgamato bene il composto, questo viene diviso in due parti e cotto in forno così com’è. La suddivisione delle forme in biscotti si fa successivamente la cottura e dopo aver atteso circa 15 minuti per evitare che la pasta di sbricioli.

I biscotti con Veneziana sono un’idea sfiziosa e buona per riciclare la Veneziana avanzata, oppure il Panettone o il Pandoro, insomma, i classici dolci di Natale che spesso si acquistano o sono regalati in eccesso e che, trascorso il Natale, rimangono intaccati nelle credenze di casa.

Un vero peccato buttarli! Ecco allora che sono nate o sono state rivisitate ricette esistenti per preparare dolci a base di Veneziana, Panettone o Pandoro che, in questo modo, diventano ingredienti “portanti” di altre ricette.

Questi biscotti, inoltre, possono diventare oggetto di una golosa colazione, di una merenda, oppure ancora serviti all’ultimo dell’anno, nell’attesa dell’anno nuovo.

Si tratta di biscotti leggeri, preparati senza burro, solo con due uova e altri ingredienti semplici.

Naturalmente si tratta solo di una idea, ne esistono però molte altre che permettono questo riciclo.

Leggi: Dolci a base di Veneziana: 10 ideeDolci a base di Panettone: 10 ideeDolci a base di Pandoro: 10 idee