farinata di ceci

Farinata di ceci senza riposo: 5 trucchi

Semplice da preparare, la farinata di ceci senza riposo è un piatto tipico della città di Genova, ecco 5 fantastici trucchi per realizzare questa squisita torta salata. La ricetta della farinata di ceci sembra risalga all’epoca delle Repubbliche Marinare ed esattamente quando nel 1284 Genova sconfisse Pisa.

La leggenda narra che, al rientro dalla battaglia le navi genovesi si trovarono nel mezzo di una incredibile tempesta e barili d’olio e farina di ceci, caddero a terra rovesciandosi ed immischiandosi con l’acqua salta del mare. I marinai cercarono di recuperare il possibile e viste le poche provviste alimentari disponibili, decisero di mettere l’impasto ottenuto, ad asciugare al sole. Ecco come è nata la farinata di ceci senza riposo, la cui ricetta nel corso degli anni, è stata perfezionata, fino ad arrivare a quella che tutti noi oggi conosciamo.

LEGGI ANCHE:

Congelare verdure crude: modalità e tempi di conservazione

Farinata di ceci senza riposo: 5 trucchi

Sebbene la ricetta originale della farinata di ceci prevede un tempo di riposo del composto che varia dalle 4 alle 10 ore, è possibile preparare questa deliziosa frittella di ceci senza farla riposare. Il risultato sarà comunque buonissimo, anche se risulterà leggermente più pesante della versione originale. Ma prima di scoprire i trucchi per preparare la farinata di ceci senza farla riposare, in soli 5 minuti, ecco la ricetta:

Ricetta Farinata di Ceci senza riposo

  • 200 gr. di farina di ceci
  • 750 ml di acqua fredda
  • sale, pepe q.b.
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

Tempo: mezz’ora – Difficoltà: zero

Prendere una ciotola capiente, versarci dentro la farina di ceci a fontana e girando con una frusta unire piano l’acqua cercando di evitare la formazione di grumi.

Aggiungere un po’ di sale.

Se in superficie si forma una leggera schiuma, eliminarla con un colino o un mestolo forato.

Ungere con olio extra vergine di oliva una teglia antiaderente dai bordi bassi o in alternativa si può utilizzare una teglia ricoperta di carta da forno.

Versare il composto nella teglia e infornare a 180° per circa venti minuti.

Servire calda.

E dopo la ricetta, possiamo scoprire insieme i trucchi per preparare una farinata di ceci senza farla riposare, da fare in casa e praticamente identica a quella che si acquista lungo le coste delle Liguria. Eccoli!!

1 trucco: lo spessore

Per una farinata di ceci fatta in casa buona e fragrante, il primo trucco è collegato allo spessore. In molti credono che qualsiasi altezza vada bene, niente di più sbagliato. Lo spessore giusto della farinata di ceci deve essere poco maggiore di mezzo centimetro. E’ sufficiente infatti uno spessore poco più alto e la nostra farinata di ceci senza riposo sarà molle e pastosa. Al contrario invece, con qualche centimetro in più sarà dura e secca.

2 trucco: il sale

Anche la quantità di sale influisce non poco sulla bontà della farinata. Il sale non deve essere troppo, giusto un pizzico, così da esaltare alla perfezione i sapori tipici di questo piatto come i ceci, l’olio ed il pepe. Mettere troppo sale vuol dire esaltare un sapore che non ha niente a che vedere con la filosofia vera del piatto, ovvero assaporare i sapori di un piatto realizzato con ingredienti semplici e legati alla tradizione di una cucina povera.

3 trucco: la teglia

Non tutte le teglie vanno bene per cuocere la farinata di ceci senza riposo. Per una farinata di ceci che si rispetti, niente teglie antiaderenti, ci vuole una teglia particolare, ovvero il testo la teglia in rame, usata in Liguria per cuocere la farinata. E’ possibile acquistarla sia in sede, per chi ha la fortuna di andare in vacanza da quelle parti, che on line. Prima però di procedere con la cottura, il testo va trattato, ovvero deve essere creata una sorta di fondo di olio, che servirà da film per le farinate future, impedendo che queste si attacchino al fondo.

Per il trattamento del testo, dopo averlo lavato una prima volta con sapone da cucina, basta versarci dentro mezzo bicchiere di olio e metterlo in forno per 3/4 minuti a 200 gradi. Tirarlo poi fuori, scolare l’olio in eccedenza ed asciugare con la sola carta da cucina. Posizionarlo poi in posizione verticale. Solo a questo punto il testo sarà pronto per accogliere le prime farinate di ceci, ma attenzione solo dopo averlo utilizzato 4/5 volte, inizieranno ad essere sfornate le prima farinate di ceci senza riposo davvero buone!!!

4 trucco: il metodo di cottura

La farinata di ceci deve essere cotta vicina al calore del forno che arriva da sopra, ovvero alla seconda posizione partendo dall’alto, sopra la griglia. Per la cottura della farinata di ceci si procede prima scaldando il testo a 220 gradi non di più, poi si mette l’olio come indicato nella ricetta, ed infine il composto della farinata. Il tutto va poi cotto con funzione grill a 280/300 gradi. Di solito i primi due minuti si fanno al massimo della temperatura, ed i restanti a 20 gradi in meno.

5 trucco: girare il testo

Durante la cottura il testo va girato e scosso nel forno frequentemente. Questo per evitare che la farinata si attacchi alla base e per permettere all’olio che sale in superficie, di ricadere in basso.

Infine ricordate che, la farinata di ceci si mantiene per qualche giorno, basta coprirla con la pellicola e conservarla in frigo.

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*