come far maturare le banane

Come far maturare le banane

Avete acquistato delle banane ancora acerbe? Il loro gusto non sarà certamente buonissimo così come le sue proprietà non avranno raggiunto i livelli massimi possibili solo quando il frutto è maturo.

Tuttavia, è possibile far maturare le banane in modo molto semplice e in poco tempo così da renderle un frutto pronto a essere gustato o utilizzato nelle diverse preparazioni.

Come far maturare la frutta: classificazione

La frutta non è tutta uguale.

Esistono, infatti, frutti climaterici nei quali l’etilene, ossia ormone vegetale delle piante, fa sciogliere la pectina scindendo l’amido in zuccheri semplici e dolci. Ciò provoca un cambiamento della colorazione della buccia, ma anche della polpa interna. Sono frutti climaterici le banane, le mele, i kiwi, i fichi, le albicocche, i cocomeri, i meloni, le pesche e le prugne.

Nei frutti non climaterici, invece, ai quali appartengono le fragole e i frutti similari, il contenuto zuccherino e l’acidità non è alternato durante la maturazione, ma ne è alterato solo il colore esterno.

Leggi anche: Come far maturare le fragole

Mentre i primi (frutti climaterici) continuano il processo di maturazione anche una volta colti dalla pianta, i secondi (non climaterici) arrestano il proprio processo di maturazione una volta staccati dall’albero.

Le banane appartengono alla categoria dei frutti climaterici in quanto proseguono la loro maturazione anche dopo essere stati raccolti dalla pianta.

Conosciamo però meglio il frutto per capire come far maturare le banane.

Banane: caratteristiche

Le banane sono un frutto nutriente e ricco di proprietà.

Contengono infatti:

  • sali minerali (potassio sopratutto)
  • vitamine del Gruppo B, B2, B6 e PP
  • fibre

Inoltre, per quanto riguarda la salute dell’organismo le banane contengono molte proprietà terapeutiche, in quanto:

  • aiutano il cuore
  • ripristinano le riserve di liquidi e di nutrimento
  • proteggono lo stomaco e l’intestino
  • abbassano la pressione sanguigna
  • potenziano le difese immunitarie
  • aiutano il sistema nervoso

Banane: quando sono mature

Le banane sono effettivamente mature quando il colore della loro buccia passa dal verde al giallo e la consistenza del frutto è morbida e dolce.

Quando la banana annerisce, invece, significa che la maturazione è arrivata oltre.

Banane: come farle maturare

Per far maturare le banane se acerbe, basta un piccolo trucco.

Sacchetto di carta

Mettendo le banane che devono maturare in un sacchetto di carta (come quello del pane) chiuso, pulito e asciutto e lasciandole in un luogo asciutto, ma ben umidificato, le banane matureranno in 48h.

Le banane possono maturare, nel sacchetto, da sole o con l’aiuto di un altro frutto già maturo (come mela, kiwi, avocado e altri frutti con il nocciolo).

Dopo 48h circa le banane devono essere controllate, al fine di arrestarne la maturazione al punto giusto, senza andare oltre.

Banane: altri sistemi per far maturare i frutti climaterici

Temperatura ambiente

Lasciando la frutta a una temperatura ambiente di circa 20° accelereranno il proprio processo di maturazione.

Sacchetto di plastica

Ponendo la frutta all’interno di un sacchetto di plastica, senza aggiunta di altri frutti, la stessa maturerà più rapidamente. In questo caso va però prestata particolare attenzione a non esagerare con il tempo di permanenza della frutta qui, potrebbe deteriorarsi sino a marcire.

Tovagliolo di lino o cotone

Mettendo la frutta, ben distanziata, sopra un tovagliolo di lino o cotone disteso sul tavolo e coprendola con un secondo tovagliolo (sempre di lino o cotone), avendo cura di chiudere ogni lato, la maturazione avverrà più velocemente.

Cassetta di vimini

La frutta può essere anche posta all’interno di cassette di vimini, intervallandola con delle mele o delle pere. Coperta poi con un panno in lino, cotone o con un cartone, la frutta va mantenuta in un luogo asciutto.

Leggi anche: Come far maturare le mele cotogneCome far maturare le nociCome far maturare le prugne – Come far maturare le pesche

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*