quanto durano gli asparagi congelati

Congelare gli asparagi: modalità e tempi di conservazione

Disintossicanti, diuretici, ricchi di vitamine e sali minerali, antiossidanti ed energetici, dovremmo sempre averne in casa una scorta, ecco come congelare gli asparagi, modalità e tempi di conservazione. Originari dell’Asia, ma oggi reperibili in tutta Europa, gli asparagi fanno parte della stessa famiglia di aglio e cipolla, le Liliaceae.

Gli asparagi sono di due tipi, quelli di tipo comune e quelli invece, più pregiati e dal sapore decisamente più intenso, di tipo selvatico. Non si trovano tutto l’anno, ed ecco perché sono considerati molto pregiati, raggiungono la completa maturazione durante la primavera e vengono raccolti nei campi dal mese di Gennaio. Forse non tutti sanno che, non ci sono solo gli asparagi di colore verde, esistono infatti anche di colore bianco, viola o rosso. Ma ora scopriamo insieme come congelare gli asparagi, in modo di averli disponibili tutto l’anno.

LEGGI ANCHE: 

Congelare verdure cotte al vapore: come fare

Congelare gli asparagi: modalità e tempi di conservazione

quali asparagi congelare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricchi di fibre ed antiossidanti, gli asparagi sono comunemente noti per le loro proprietà depurative e diuretiche, ma fanno anche molto bene al nostro umore, essi contengono infatti il triptofano, un aminoacido, antenato della più famosa seratonina. Per tutti questi motivi, ma anche e soprattutto per il loro particolare sapore, chi riesce a fare una discreta scorta di asparagi, quasi sempre preferisce congelarli, così da poterli gustare tutto l’anno. Ma prima di vedere modalità e tempi di conservazione degli asparagi congelati, vediamo come pulirli, mantenendo così inalterato il loro sapore e garantendo al tempo stesso una cottura praticamente perfetta.

Come pulire gli asparagi

Per pulire gli asparagi la prima cosa da fare è prendere un coltello ben affilato, ed eliminare completamente la parte più dura della verdura, quella più chiara che si trova alla base. Si continua poi strofinando gli asparagi sotto l’acqua del rubinetto per togliere la terra che inevitabilmente si deposita in questa parte. Successivamente e delicatamente, con un pelapatate assottigliare la parte finale dell’aspargo e alla fine sciacquare di nuovo, sotto l’acqua corrente la verdura. A questo punto gli asparagi sono pronti o per essere cotti, secondo la ricetta scelta, o per essere congelati.

Come congelare gli asparagi

Una volta puliti e lavati, congelare gli asparagi sarà un gioco da ragazzi. Il primo passo da fare è lo sbiancamento o scottatura, che consiste nel far bollire gli asparagi in una pentola piena di acqua, lasciandoli immersi per tre minuti. Il consiglio è quello di immergere un mazzetto di asparagi per volta.

Una volta sbiancati, scolare bene e mettere gli asparagi su un piano di lavoro per il raffreddamento. Per velocizzare questa operazione si può tamponare delicatamente con un canovaccio. Infine, una volta raffreddati, mettere gli asparagi nei pratici e comodi sacchetti per il freezer, facendo attenzione a far uscire tutta l’aria, prima di sigillare il tutto.

Asparagi congelati, quanto durano

Ma quanto durano gli asparagi congelati? Possono durare in freezer dai 4 ai 5 mesi e ricordatevi, quando deciderete di cucinare i vostri aspragi congelati, che non hanno bisogno di essere scongelati. Si mettono direttamente in pentola per essere cucinati.

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*