come far maturare albicocche

Come far maturare albicocche

Tonde, saporite, dalla buccia sottile e vellutata, le albicocche sono un frutto morbido e succoso che si gusta in estate.

Colte al raggiungimento della maturazione le albicocche sono veramente buone e fresche da gustare, ma cosa accade se vengono raccolte ancora acerbe? Come si possono far maturare albicocche?

Albicocche: frutti climaterici

albicoccheCome altri frutti climaterici, le albicocche maturano anche dopo la raccolta dalla pianta.

Questo perché producono etilene, un gas che modifica il frutto dall’interno, ma anche esternamente.

Le albicocche mature al punto giusto sono frutti sodi, morbidi al tatto (ma non molli), profumati, privi di ammaccature.

Se i frutti sono eccessivamente molli oppure presentano ammaccature significa che hanno superato la soglia di maturazione ottimale.

Al contrario, se sono visibili puntini verdi, il colorito dà sul verde e il frutto è eccessivamente duro, significa che l’albicocca non è ancora matura.

Albicocche: caratteristiche

L’albicocca è un frutto dalla forma sferica, dalla buccia sottile e vellutata, di colore giallo-arancio, morbida al tatto, succosa e lievemente acidula in bocca, con nocciolo.

Oltre a ciò le albicocche sono frutti che maturano in tarda-primavera, estate. Hanno notevoli proprietà organolettiche e nutrizionali, infatti sono un frutto:

  • altamente digeribile
  • ipocalorico
  • ricco di fibre solubili
  • dall’elevato indice di sazietà
  • contengono potassio
  • ricco di beta-carotene
  • contengono vitamina A, B, C e PP
  • ricco di oligoelementi

Albicocche: proprietà benefiche

Non sono solo buonissime, le albicocche fanno anche molto bene, poiché se consumate fresche, posseggono proprietà astringenti. Al contrario, se consumate secche, hanno proprietà lassative.

Anche dal punto di vista della salute della pelle le albicocche fanno la loro parte e sono impiegate in numerosi prodotti cosmetici:

  • danno tonicità alla pelle
  • funzionano come emolliente per le mani
  • sono usate nelle maschere antirughe

Come far maturare albicocche

Come detto sopra le albicocche sono un frutto climaterico che matura in continuazione, anche dopo essere stato raccolto dalla pianta.

Per questo se vi capita di raccogliere albicocche non ancora mature, oppure se le acquistate acerbe è necessario farle maturare prima di consumarle.

Ciò poiché le albicocche mature al punto giusto non solo sono più buone, ma contengono proprietà nutrizionali intatte.

Ecco qualche consiglio per far maturare albicocche un po’ acerbe in casa.

Temperatura ambiente

In casa normalmente c’è una temperatura ambiente che si aggira sui 18-20°. Esporre le albicocche ancora acerbe a questa temperatura, preservandole dalla luce del sole, le aiuteremo a maturare.

Il tutto avverrà piuttosto lentamente, ma senza forzature in 5-6 giorni le nostre albicocche saranno pronte per essere gustate.

Sacchetto di carta

Se volete accelerare il processo di maturazione delle albicocche, allora è necessario ricorrere a un piccolo aiuto esterno.

L’uso di una mela, un kiwi o una banana maturi sono perfetti per far maturare le frutta. Messi insieme alla frutta che deve maturare, mela, kiwi o banana accelerano il processo di maturazione semplicemente aggiungendovi etilene, il gas che favorisce appunto questo processo.

Cesto di vimini

Allo stesso modo, porre le albicocche all’interno di un cesto di vimini unitamente a qualche mela matura, ai kiwi o alle banane, la maturazione è favorita e accelerata.

L’importante è tenere il cesto in un luogo asciutto, lontano da fonti di calore e luce, al fresco.

Leggi anche: Come far maturare le fragoleCome far maturare le mele – Come far maturare le nociCome far maturare le prugne – Come far maturare le pesche – Come far maturare le banane – Come far maturare le sorbe – Come far maturare i limoni – Come far maturare i pomodori verdi

 

 

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*