Bimby come fare il dado

Preparare il dado in casa con il Bimby permette di ottenere un prodotto naturale e genuino, senza coloranti e conservanti ed anche senza eccessive quantità di sale.

Il dado che sia vegetale o di carne, in cucina è un ingrediente molto utilizzato per insaporire i cibi e le pietanze, per preparare minestre, risotti o arrosti. Pensare di preparare il dado in casa era considerato, fino a qualche tempo fa, una delle ricette più difficili del mondo, ma oggi con il Bimby è possibile realizzare il dado in meno di 20 minuti.

GUARDA TUTTE LE RICETTE PER IL BIMBY: vai alle ricette >>

Bastano infatti pochissimi ingredienti, come verdure fresche ed aromi, per preparare una scorta di dado sufficiente per tutto l’anno. A seconda infatti della stagione, è possibile preparare il dado vegetale con il Bimby con gli ingredienti che più piaciono come gunghi, zucchine, zucca o solo odori, come basilico e rosmarino.

Ecco la ricetta per preparare il dado vegetale con il Bimby.  Una volta pronto il composto del dado, questo va versato nelle spazi della vaschetta del ghiaccio e messo in frigorifero per essere conservato o eventualmente utilizzato dopo 12 ore. Oppure c’è chi preferisce versare il dado su un foglio di alluminio, dare la forma di un panetto utilizzando un cucchiaio, mettere in frigo per 12 ore e poi tagliare a cubetti pronti all’uso, da conservare in un contenitore nel freezer.

LEGGI ANCHE: Bimby come cucinare le lenticchie

Ingredienti

  • 1 costa di Sedano
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • 1 Zucchina
  • 1 Aglio a spicchi
  • 1 Funghi freschi
  • qualche foglia Erbe aromatiche miste
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • 80 g Olio di oliva extravergine
  • 100 g Sale grosso marino
  • 30 g Vino bianco secco

Procedimento

  1. Nel boccale del Bimby versare tutte le verdure, i funghi e le erbe aromatiche, poi lavorarle per 10 secondi a velocità 7.
  2. Aggiungere il sale, l’olio ed il vino e cuocere per 20 minuti a temperatura Varoma e velocità 2.
  3. Al termine omogeneizzare a velocità turbo per 1 minuto. Se al termine il composto risultasse troppo liquido è possibile addensarlo al punto voluto cuocendolo a temperatura Varoma.

 

VOTA:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*